Transazioni Bitcoin: Nuovo record per l’Argentina come fiducia nei serbatoi del Peso

L’Argentina, carica di crisi, ha registrato nell’ultima settimana transazioni di bitcoin per un valore di 1,4 milioni di dollari (101 milioni di pesos), un nuovo massimo per il Paese.

Secondo un rapporto di Vorem, questa cifra

Secondo un rapporto di Vorem, questa cifra è quasi il doppio del precedente massimo di 0,96 milioni di dollari registrato nell’ultima settimana di giugno.

I cittadini che in precedenza „hanno visto la loro moneta perdere valore si stanno rivolgendo al bitcoin“ e quelli che hanno difficoltà a „trasferire denaro fiat in altri Paesi“ utilizzano ora la criptovaluta.

I problemi finanziari argentini, iniziati nel 2018, sono peggiorati in seguito al blocco dell’economia indotto dalla Covid-19.

La moneta del peso del Paese si sta deprezzando mentre il tasso di inflazione è in crescita.

Secondo un rapporto della Banca Mondiale, pubblicato proprio mentre il paese attuava le misure di blocco, la situazione economica dell’Argentina presenta un equilibrio precario.

Il peso argentino ha perso il 68% del suo valore dal 2018. L’inflazione annuale è superiore al 50% e dopo un calo del 2,5% del PIL nel 2018, l’economia ha contratto un ulteriore 2,2% nel 2019.

Già i dati governativi dei primi tre mesi mostrano che l’economia ha subito una contrazione del 4,8%. Nello stesso periodo la disoccupazione è salita a oltre il 10%.

Nel frattempo, Vorem cita gli „analisti“ che prevedono una contrazione dell’economia del 10% entro la fine del 2020.

L’Argentina, una delle maggiori economie dell’America Latina

L’Argentina, una delle maggiori economie dell’America Latina, ha dovuto affrontare persistenti problemi economici risalenti a diversi decenni fa.

Le crisi sono imputabili a diversi fattori, tra cui l’insistenza sull’uso di una valuta sopravvalutata, l’indebitamento su larga scala e la mancanza di sostegno finanziario da parte delle istituzioni multilaterali.

Dopo la crisi tra il 2001 e il 2002, il Paese si è dollarizzato nel tentativo di ristabilire la fiducia. Questa politica è stata abbandonata a favore di un peso di ritorno.

Ancora una volta, eminenti economisti chiedono un ritorno alla dollarizzazione ma, come suggerisce il rapporto Vorem, i cittadini „potrebbero cercare un rifugio sicuro in beni criptati“.